Masterplan Sanya

Una città migliore una vita migliore, questo il motto dell’expo di SHANGHAI. Un manifesto che indica la possibilità di una vita più serena in luoghi progettati con più attenzione. Sotto tale prospettiva, e per tale promessa, il termine “città” non può allora indicare solo i grandi agglomerati urbani, ma deve intendersi riferito universalmente a tutti gli ambienti costruiti dall’uomo per vivere e lavorare, per sviluppare la propria personalità ed intessere le relazioni con gli altri individui.

Sebbene il progetto che siamo qui a presentarvi non si colloca in una densa urbanizzazione, prevede comunque uno sviluppo immobiliare di notevoli dimensioni in un’area vacanziera con grandi qualità naturalistiche ma anche dotazioni ed infrastrutture proprie delle piccole metropoli.  Tale contestualizzazione ci ha pertanto portati ad immaginare una visione di Sanya come luogo in cui la qualità dei piccoli centri delle coste più incontaminate potesse incontrare quella dei servizi per il leisure delle grandi e storiche località turistiche.

Questo documento pertanto è il report di un processo di focus verso una più equilibrata soluzione alla domanda di uno sviluppo immobiliare di alta qualità che rispetti il valore intriseco dei luoghi. Un cammino progettuale che tenta di mediare tra la forte connotazione spaziale dell’antropizzazione urbana e la volontà invece di cogliere nelle forme e nei ritmi della natura le matrici del progetto.


Dati

data: 2010

Credits

progetto architettonico: Logh S.r.l. (Barbara Di Prete, Davide Crippa, Francesco Tosi, Giorgio Loglio, Lorenzo Loglio).

chiudi e torna al sito