Finchè c’è fede

Fedi mangiabili per matrimoni a breve scadenza.
Una fede nuziale e un cerchietto da mettere al dito, composto di un materiale incorruttibile, formalmente identico a se stesso in ogni parte, che rappresenta per queste sue proprietà il carattere eterno ed immutabile che lega la coppia…ma al giorno d’oggi la vita è davvero dura per questi piccoli simboli di immutabilità: i matrimoni finiscono con una frequenza sempre più simile a quella con cui gli alimenti non più freschi vengono rimpiazzati sui banchi del supermercato…
E cosa rimane dei preziosi cerchietti dorati? Condannati all’immortalità convivono con la polvere e le foto
dell’amante nei cassetti più nascosti, proprio sotto la biancheria! E lei, che lo aveva preso per la gola, rimane solo con l’amaro in bocca.
“Finché c’è FEDE” sono anelli nuziali di biscotto – con variante al cioccolato – per matrimoni deperibili di tutti i gusti. E se alla fine, presi dallo sconforto, gli amanti volessero divorarsi in un sol boccone, potrebbero sempre sfogarsi sul quel minuscolo anello, ritrovando nell’ultimo morso tutta la dolcezza del primo bacio.


Dati

tipo:Concorso ad inviti “fooddesign 4”
committente: studio ghigos
cronologia: 2006

esposto alla mostra Serendipity presso lo spazio espositivo del Politecnico a Milano, dal 23 novembre al 4 dicembre.

Credits

progetto: ghigos (Davide Crippa, Barbara Di Prete, Francesco Tosi) con Gaia Brunello.

chiudi e torna al sito