Cose dall’altro mondo

La creatività come scambio, come strumento per pensare un mondo nuovo.

Un meccanismo per cambiare piccoli angoli ma grandi angolazioni: un modo per sovvertire, inventare, modificare, ricominciare. Guardare meglio e scoprire, da una prospettiva nuova, un mondo diverso. E’ il mondo che auspichiamo, ancora da costruire, dove il progetto è indispensabile per trasformare i vincoli in opportunità, per regalare una scappatoia anche quando tutto sembra definito ed immobile.

Inversione è la parola chiave di questo workshop: inversione delle regole, di ciò che sembra assodato, delle abitudini e delle prospettive. Scopriremo così che sotto l’asfalto si può trovare la spiaggia.

“Disegneremo” una nuova forma di reciprocità, un nuovo modo di comunicare, decisamente “low” ma intensamente “hard”. Regaleremo un sogno tramite un semplice segno, produrremo un’immagine e con questa un immaginario. Ipotizzeremo piccoli interventi che cambieranno la percezione, l’uso, la memoria di uno spazio.

Si creerà infine una mostra diffusa, facendo un esperimento concreto di “inversione urbana”. Sarà un tentativo per innescare una riflessione sotto casa, che magari ci accompagnerà fino a sera…


Dati

tipo: incarico diretto
committente: NABA (Nuova Accademia di Belle Arti di Milano)
cronologia: 19 - 22 dicembre 2007


Credits

progetto: ghigos (Davide Crippa, Barbara Di Prete, Francesco Tosi)

chiudi e torna al sito