Connessioni emotive

Oggi riflettere sulla comunicazione vuole dire riflettere anche sulle migliaia di connessioni web tutt’ora attive e sulle migliaia di bytes che le persone si scambiano in continuazione.

Scambiarsi bytes per scambiarsi sensazioni, dati che son baci. Conoscere nuove persone, stabilire nuove
relazioni in forma di connessioni digitali, di interazioni e mediazioni con il computer. Il web come strumento di comunicazione per creare connessioni emotive. Lo scambio di sentimenti passionali è anche alla base dell’interazione che nasce tra l’opera e il visitatore. Il led che si illumina rispecchia un internauta che accede in un mondo altro, dove i sentimenti tra l’artista, il fruitore e l’opera sono palesati. Dipinti come riflesso di questo nuovo linguaggio globale, dunque; e spettatori come parte attiva dell’opera che innesca questo circuito sensoriale.


Dati

tipo: Progettazione e realizzazione di una collezione di quadri a tecnica mista (acrilico e led) su tela a “matrice digitale”
luogo: XII Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo
ente promotore: Comune di Milano
data: 2005


Credits

progetto: ghigos (Davide Crippa, Barbara Di Prete, Francesco Tosi, Marco Piana) con Federico Lissoni.

chiudi e torna al sito