Castello à la carte

Un sistema da aperitivo per cibi in equilibrio spaziale e culinario

Un insieme di piatti con diverse possibilità di incastro e di assemblaggio, per costruire dei “castelli di portate” come fossero “castelli di carte”.
Aperitivi in verticale per tartine stratificate, architetture sempre diverse per cuochi che vogliono trovare la “forma” più congrua per i loro piatti.


Dati

tipo: incarico diretto
luogo: Superstudio Group, Milano
committente: Piazza Effepi
cronologia: aprile 2012

Credits

progetto: ghigos (Davide Crippa e Barbara Di Prete, Francesco Tosi)

chiudi e torna al sito