Notizie

Allestire n°173 di settembre 2007 nella sezione “progetti” dedica un’ampio spazio per descrivere e raccontare la mostra Serendipity – come narrare una storia senza “raccontare storie”.

L’articolo presenta la mostra nella sua prima tappa di Milano, presso spazio mostre “Guido Nardi” della Facoltà di Architettura.




Il giorno 19 luglio alle ore 19 presso la galleria SESV di Firenze SERENDIPITY (2), il bar dell’imprevisto, sarà “dato in gestione” ad Arabeschi di Latte che organizzeranno “Pinzimonio”, un happening per salutare la chiusura della tappa fiorentina della mostra sulle ricerche del nostro studio. La convivialità di un cibo invita a conoscere nuove persone e diventa chiave per visitare una mostra.


Studio ghigos partecipa a Pecha Kucha Night, il nuovo divertente format per promuovere la creatività contemporanea. Designer, architetti, artisti, stilisti, grafici, fotografi, galleristi, hanno a disposizione 6 min. e 40 sec. a testa nell’arco di una serata, per presentare il loro lavoro attraverso 20 immagini.
Nata a Tokyo nel 2003, PKN si è rapidamente diffusa in più di cinquanta città nel mondo (Bangkok, Shanghai, Los Angeles, Buenos Aires, Londra, Amsterdam, Berlino…) ed ora arriva finalmente a Venezia.
L’appuntamento è giovedì 12 luglio 2007 ore 20.20, presso l’Aula Magna Tolentini nella sede centrale dello IUAV.


Il giorno 3 luglio verrà inaugurata presso la galleria SESV di Firenze l’installazione: SERENDIPITY (2) – come narrare una storia senza “raccontare storie”; l’installazione (sulla ricerca portata avanti dallo studio ghigos) racconta un modo “diverso” di fare e guardare il mondo del progetto.
L’inaugurazione sarà scandita da due momenti: da “quattro chiacchere” al bar insieme a critici e amici che hanno scritto e lavorato insieme allo
studio e dalla performance “gastronomie architettoniche”.


L’ Arca Plus di giugno 2007 dedica un numero monografico al tema “sogni e visioni / dreams and visions” evidenziando come il carattere onirico, visionario, della creatività, appartenga non solo all’arte ma anche all’architettura.

Il numero, curato da Maurizio Vitta, raccoglie riflessioni e progetti di Ghigos, Erick van Egeraat, Makoto Sei Watanabe, Ian+, Elastik, Andreas Angelidakis, Mikhail Kudryashov, Simon Rastorguev, Blinda Tato, Josè Luis Vallejo, Diego García-Setién.


Tra un design fatto “di sorprese” e un design fatto “per sorprendere”.

Un distributore automatico di progetti a disposizione dei visitatori della mostra promuove la rivisitazione del gadget, che qui diventa “d’autore”: è la dimostrazione dell’utilità dell’inutile, il manifesto della gioiosa necessità del superfluo…Il dispenser distribuisce “progetti in 10 cm” realizzati da designer e architetti, progettisti dai più diversi percorsi culturali che hanno deciso di giocare con noi, semplificando, togliendo e riducendo: 100 palline saranno così distribuite attraverso il classico dispenser da bar, che attrae adulti e bambini affascinandoli e portandoli in un mondo di piccoli grandi tesori.

Fino al 2 luglio “design a sorpresa” è aperto a nuovi contributi da “distribuire”. Se avete voglia di partecipare, contattateci per “prenotare” le vostre palline; sul mini-sito è presente la gallery.


Esce finalmente il nuovo sito dello studio ghigos. Tutti i progetti sono ora consultabili e visibili; presto verrano inseriti tutti i testi in inglese. La navigazione dei progetti viene subordinata dall’interdisciplinarietà dello studio e funziona grazie alla tag cloud: lo strumento del web 2.0 diviene così appropriato mezzo di consultazione di innumerevoli progetti in cui la contaminazione tra le discipline è la cifra caratteristica.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

chiudi e torna al sito